BUSINESS FOCUS

Zona Economica Speciale di Wałbrzych [INFOGRAFICA: investimenti italiani]

È la più grande zona economica esistente in Polonia; è costituita da 49 sottozone localizzate in quattro voivodati della Polonia sud-occidentale. È ben collegata mediante reti stradali e autostradali con la Germania, la Repubblica Ceca e il resto del territorio polacco. Si trova vicino ai centri universitari che preparano i futuri quadri specializzati. Essa comprende intere zone di lunga e consolidata tradizione industriale che abbraccia alcuni secoli di sviluppo.

Le ZES (zone economiche speciali) sono dei terreni geograficamente ben delimitati sui quali vengono imposte speciali condizioni preferenziali di gestione delle attività industriali ed economiche. Le imprese che decidono di investire nelle zone economiche beneficiano di agevolazioni fiscali, di terreni già pronti, dotati di necessarie infrastrutture. Maggiori informazioni relativamente alle ZES si trovano nel nostro precedente articolo .

Gli investitori che operano nella Zona Economica Speciale di Wałbrzych beneficiano di aiuti dello Stato in quanto esentati dal pagamento dell’imposta sul reddito. L’ammontare preciso di esenzioni dipende dal volume e dall’ubicazione dell’investimento. L’importo massimale dell’esenzione viene calcolato come percentuale della spesa per gli investimenti oppure il costo per 2 anni di manodopera di personale neoassunto.


61a797f8-5174-4ecd-badd-da10829dbf9b


La sola Zona Economica Speciale di Wałbrzych occupa più di 3 mila ettari di terreno nei 4 voivodati della Polonia sud-occidentale, ovvero: il voivodato di Opole, il voivodato della Bassa Slesia, il voivodato Wielkopolskie e il voivodato Lubuskie. Stando alla valutazione della prestigiosa rivista „fDi Magazine” appartenente al Gruppo The Financial Times, la Invest Park viene classificata ad un prestigioso 4° posto in Europa e 22-mo posto al mondo fra le più attraenti zone economiche in cui investire.

Le aree dedicate agli investimenti e ubicate nella WSSE di Wałbrzych possiedono una vantaggiosa localizzazione, vicina ai confini della Repubblica Ceca e della Germania e degli aeroporti di Wrocław, Poznań e Katowice. Inoltre è sempre in corso il continuo e costante sviluppo della rete autostradale sovvenzionata dai fondi strutturali dell’Unione Europea.

Il DNA industriale di Wałbrzych
La Zona Economica Speciale di Wałbrzych „INVEST-PARK” fu creata nel 1997 come rimedio alle conseguenze negative della trasformazione del precedente sistema politico- economico socialista che ha comportato l’inevitabile chiusura delle miniere di carbone e il crollo del settore tessile come anche dell’industria della porcellana. Nel 1994 il tasso di disoccupazione raggiungeva il 25%. Attualmente, a maggio del 2016, a Wałbrzych detto livello è al 10%.

Wałbrzych con l’ambiente circostante è sempre stata considerata zona artigianale – industriale. Nel Medioevo si estraeva l’argento e minerali di piombo, qui apparvero le prime gallerie di carbone. Dal XVII-mo secolo fioriva l’artigianato della tessitura per sfociare nel corso del XVIII° secolo nell’industria tessile e mineraria (estrazione del carbone). Alla fine dello stesso secolo a Wałbrzych funzionavano a pieno ritmo 7 miniere, che generavano occupazione per ben 985 minatori. Il XIX° secolo fu, come nel resto dell’ Europa, il periodo di sviluppo molto dinamico nell’ambito della c.d. rivoluzione industriale. A Wałbrzych continuava a crescere l’industria tessile e l’estrazione del carbone, inoltre cresceva l’industria della ceramica, le vetrerie, impianti metallurgici e l’industria del coke. In quel periodo la città e i terreni limitrofi fu acquistata dal proprietario del castello di Książ, il duca Conrad Hochberg. Nel 1871, con l’Unificazione della Germania, Wałbrzych diventò parte del Reich Tedesco. Dopo la seconda guerra mondiale, in virtù dei trattati che modificavano i confini nazionali, la città di Wałbrzych cessò di essere tedesca e fu assegnata alla Repubblica di Polonia. La città venne successivamente ripopolata da cittadini polacchi rimpatriati, in prevalenza minatori dalla Francia, e da intere popolazioni trapiantate dai terreni ad Est del Paese. Iniziò così un periodo di dinamica urbanizzazione.
La graduatoria delle Zone www.fdiintelligence.com

Filmato concernente la Zona

Rivista Invest Park

Vi invitiamo a familiarizzare con la infografica realizzata con il gentile contributo di Zona Economica Speciale di Wałbrzych

infografica-zona-speciale-IT