LEGISLAZIONE

Nuove disposizioni per il settore dell’imballaggio in Germania

A partire dal 1° gennaio 2019 in Germania entreranno in vigore nuovi obblighi per le imprese che vendono prodotti imballati. Queste norme possono riguardare anche le imprese polacche.

Registro di soggetti che introducono i prodotti imballati in Germania

In particolare, viene istituito il registro di soggetti che introducono imballaggi sul territorio della Germania („LUCID”). Le imprese che introducono imballaggi sul territorio della Germania hanno l’obbligo di registrare e dichiarare il peso e le tipologie di imballi introdotti in Germania. Fino alla fine del 2018 la registrazione sarà gratuita. La mancata registrazione sarà punibile con ammende ammontanti fino a 100.000 euro. E potrebbe inoltre essere imposto il divieto di vendita.

Chi ha l’obbligo a registrarsi?

L’obbligo riguarda i soggetti che introducono imballaggi per la prima volta sul territorio della Germania. Non si tratta quindi di produttori di imballaggi ma di imprese che li utilizzano per inviare la merce – in modo diretto o indiretto – ad un cliente privato finale (imballi B2C). In primo luogo, questo concerne le imprese che effettuano vendite direttamente ai consumatori. In secondo luogo, concerne anche le imprese che vendono le merci imballate agli intermediari/agenti (ad esempio, ai grossisti o negozi), e successivamente l’intermediario/agente li vende al consumatore – e in questi casi l’obbligo non grava sull’intermediario/agente ma bensì sulla società che per la prima volta introduce le merci imballate nella rete commerciale in Germania. Questo ruolo può essere espletato da un esportatore dalla Polonia, in quanto non ha importanza la sede della società in questione. Altresì non ha importanza la quantità di imballi utilizzati. Il nuovo sistema comprenderà gli imballaggi diretti del prodotto e gli imballi utilizzati per la spedizione.

Al fine di avere la certezza che i nuovi obblighi non riguardino un’impresa polacca che spedisce le merci in Germania, si raccomanda caldamente di sentire a riguardo un parere legale dettagliato.

Autore: Jacek Wilczewski, consulente legale, Bosetti Global Consulting