FISCALITÀ

A settembre 2019 verrà attivato l’elenco dei contribuenti IVA

Il Ministero delle Finanze ha previsto per settembre 2019 l’attivazione di un elenco accessibile al pubblico di conti correnti dei contribuenti IVA. Le aziende saranno tenute a versare l’importo dell’IVA dalla fattura, emessa da un determinato contribuente, sul conto bancario indicato.

Nel caso l’acquirente pagasse l’IVA su un altro conto, dovrà tener presente di poter essere richiamato alla responsabilità solidale per l’importo dell’IVA. Queste prescrizioni dovrebbero trovare applicazione per i pagamenti superiori a 15.000 zł.
Tuttavia è stata prevista una possibilità di salvarsi da queste conseguenze; il contribuente dovrà in questo caso inoltrare apposita notifica al Responsabile dell’Agenzia delle Entrate, competente territorialmente per l’emittente della fattura, inerente il pagamento della quota dovuta su un conto diverso dall’elenco, entro 3 giorni dalla data dell’ordine di versamento, oppure, nel caso il contribuente utilizzasse per il versamento il meccanismo dello split payment.

Un’importante conseguenza del mancato pagamento dell’IVA sul conto indicato nel Registro sarà l’esclusione della possibilità di considerare nei costi deducibili il costo, nella parte relativa al pagamento effettuato su un conto non presente nell’elenco (del registro).

La maggior parte dei nuovi regolamenti entrerà in vigore il 1° settembre 2019, ma i cambiamenti che potrebbero avere conseguenze negative per i contribuenti saranno introdotti a partire dal 2020.

Autore: Agnieszka Pelc, Capo contabile, Bosetti Global Consulting